Alimentari - Drogheria - Bottiglieria - Mesticheria

Quella di Pegna è una storia di oltre centocinquanta anni. La storia di un esercizio commerciale che, intrecciandosi con quella della città, è diventata una tradizione conosciuta ed amata dai fiorentini e dal resto del mondo. Una di quelle tradizioni che hanno fatto, rinnovandosi ogni giorno, lo "stile" di Firenze, così apprezzato e ricercato in tutto il mondo.

A un passo dal Duomo, è una tra le botteghe storiche fiorentine più conosciute nel mondo. Un'antica drogheria piena di ogni sorta di specialità: toscane in testa, nazionali e straniere (come Fauchon).

Una menzione speciale al banco della gastronomia dove esperti banconieri ti spiegano e ti servono formaggi ricercati, salumi e prosciutti di ogni tipo.

Vastissima anche la scelta di vini, di prodotti coloniali spezie, caffè, tè, cioccolato.

Pegna

da Lunedi a Sabato 10:00 - 19:30
Domenica 11:00 - 19:00

Via dello Studio 24r
+39 055 282701

RACCONTO D'AUTORE

A Firenze quando si sente dire "Io vo dal Pegna", viene guardato subito con una punta di rispetto perché, diciamolo subito, il bellissimo complesso dei negozi Pegna, riveste da sempre uno stile inconfondibile di signorilità. Viene definito, dagli esperti del settore, "superette", ovvero, sta tra il supermercato ed il negozio di élite.
Nato nel 1860 - quindi con radici ben consolidate - è ospitato in un palazzo del XV secolo dove Cesare Pegna aprì una drogheria e dove, oltre ad ogni genere di spezie, di scatolame varie, dei rinomati the e caffè e bottiglie di vino, si vendevano anche medicinali. La farmacia, col suo nome, ebbe in seguito un vero negozio sull'angolo del palazzo.
Da sempre i fiorentini sanno che quello che non si trova negli altri negozi, qui è sicuramente reperibile. Ed è facile, infatti, sentire l'intercalare: "Mah, se non c'è dal Pegna, è inutile che tu giri..".
E non mancano certo, nei pressi, negozi e supermercati.
Una signora di oltre novant'anni, abitante al Ponte Rosso, con naturalezza, era solita dire ai condomini: "Vado dal Pegna".
Ma la trasformazione vera, con una radicale ristrutturazione, avvenne nel 1985: esattamente il 5 aprile.
Dai 120 metri quadrati del precedente negozio visibile ad ELLE, si arrivò ai 360 metri quadrati attuali., ricavati dalla parte che comprendeva i magazzini. Prima la parte sinistra era riservata alla drogheria, la destra alla mesticheria. Alle rispettive posizioni, Romano e Francesco, gli storici dipendenti della prestigiosa Ditta. La radicale ristrutturazione previde scaffalature di mogano, colonne e cotto nella pavimentazione. Più di settemila gli articoli tra drogheria, mesticheria, profumeria. E il fornitissimo banco alimentare con specialità da tutte le parti del mondo, con raffinatezze gastronomiche, dettero e danno un'ulteriore impronta di eleganza. Al baco delle "chicche" continuò Romano Poggi. Al centro un "esagono" ospita leccornie di ogni genere, tra le quali primeggiano insaccati e formaggi.
Renato Renai, fino al 2004, ha diretto e gestito, con rara professionalità, il reparto acquisti. Le storiche cassiere Giovanna e Luisa, ormai in pensione, sono sostituite dalla dolce Selene al mattino e, alternativamente, da Rodolfo, Paolo e Massimo al pomeriggio. Marco presiede e vigila: discreto e imperturbabile. Alle leccornie del banco, come esige una seria gastronomia, Simone, Lorenzo e Gianni e, "riserva-jolly", Paolo; consigliano ed affettano, affettano e consigliano. Sirridono alle "battute" di qualche cliente buontempone ma, come esige una seria professionalità, senza esserne troppo coinvolti.
Giorgio Benelli continua con la figlia Barbara e i nipoti Niccolò e Francesco.

Mariella Cambi

 

Pegna ® è un marchio registrato
© ‎ - San Giusto Srl
Via dello Studio 8, 50122 Firenze, Italia
P.IVA/C.F. 00494370489